A sessant’anni dalla nascita del Gruppo 70 la galleria Frittelli arte contemporanea inaugura, sabato 7 ottobre 2023, nell'ambito della Florence Art Week, la mostra Gruppo 70. Una guerriglia verbo-visiva, a cura di Raffaella Perna, che mette in luce l’attualità di uno dei movimenti più radicali della scena artistica italiana degli anni Sessanta. 

Alle ore 16 si terrà la presentazione della mostra con la curatrice, che continuerà con una tavola rotonda moderata dal direttore della galleria Simone Frittelli, alla quale parteciperanno Gaia Bobò, curatrice presso la Fondazione La Quadriennale di Roma, Cristiana Perrella, curatrice dell'Archivio Mirella Bentivoglio, Chiara Portesine, ricercatrice presso la Scuola Normale Superiore di Pisa. Alle ore 18 si proseguirà con l'inaugurazione ufficiale della mostra.

L’esposizione propone uno sguardo trasversale sulla ricerca degli esponenti del gruppo e mette in dialogo i lavori di Ketty La Rocca, Lucia Marcucci, Eugenio Miccini, Luciano Ori e Lamberto Pignotti, oltre a quelli di Antonio Bueno e Giuseppe Chiari, con l’obiettivo di evidenziarne affinità e coerenza di visione estetica e politica. La mostra pone l’accento, in particolare, sul ruolo cruciale e pionieristico del Gruppo 70 nel dibattito sugli effetti visivi e sociali prodotti dalla cultura di massa ai tempi del boom economico e sulla posizione antagonista assunta dai poeti visivi nei confronti delle derive del capitalismo. 

L’attenzione nei confronti dell’ecologia, la denuncia del sessismo e del ruolo subalterno della donna nella cultura patriarcale, la critica nei confronti del pensiero colonialista e dell’egemonia dell’Occidente, le convinzioni apertamente pacifiste, l’interesse verso gli squilibri economici e sociali dovuti al miracolo economico sono tematiche al cuore della poetica del Gruppo 70, contribuiscono alla sua attualità e al rinnovato interesse critico emerso anche in ambito internazionale nei confronti di questa corrente. 

La mostra indaga, inoltre, il carattere interdisciplinare e gli sconfinamenti verbo-visuali del Gruppo 70: in mostra, numerosi collage, fotografie, materiali d'archivio, filmati e libri d’artista documentano il forte interesse del gruppo nei riguardi non soltanto del dialogo fra immagine e parola, ma anche l’apertura verso i territori della performance, del teatro, del cinema, della musica e del fumetto.

L'esposizione sarà accompagnata da una pubblicazione per i tipi di Silvana Editoriale, un'edizione speciale di 400 copie numerate, che vuole restituire il sapore di una rivista dell'epoca, al fine di permettere ai visitatori di immergersi totalmente nella dimensione e nel pensiero del Gruppo 70.

Durante il periodo di mostra, infine, oltre ad ospitare in galleria un focus espositivo dedicato ad artisti e artiste in dialogo stretto con i componenti del Gruppo 70, si svolgerà anche un ciclo di eventi legati alla Poesia visiva, tra cui una serie di incontri e tavole rotonde con studiose e studiosi, artiste e artisti e curatrici e curatori, e proiezioni di filmati dell'epoca. 

Vedute della mostra

Opere esposte

Ketty La Rocca

Top Secret, 1965
collage su carta
41 x 31 cm

Ketty La Rocca

Dolore... come natura crea, 1964-65
collage 
33,2 x 25 cm

Lucia Marcucci

Autoritratto, 1967
collage su faesite
40 x 30 cm

Lucia Marcucci

Fra tutti si distingue, 1965
collage su cartone
50 x 72 cm

Luciano Ori

Tutto il meglio, 1966
collage su cartone
70 x 50 cm

Eugenio Miccini

El cielo, 1963 
collage su carta
30 x 40 cm 

Eugenio Miccini

Il male oscuro, 1965
collage su carta
50 x 50 cm

Luciano Ori

Infedeltà coniugale del dirigente, 1965
collage plastificato
70 x 100 cm

Lamberto Pignotti

Il parlamento italiano in vendita, 1965 
collage su cartone
50 x 35 cm

Lamberto Pignotti

Dossier spaziale, 1965 
collage su cartone 
50 x 35 cm

Catalogo