Supervisiva è una mostra che introduce al visitatore i tre cicli di opere a cui Lucia Marcucci si è dedicata recentemente: digital poems, città larga e poesia dislessica.

Le poesie visive del ciclo digital poems sono ospitate nella sala centrale assieme ad un progetto site specific per la galleria di mt 2 x 18 collocato sulla parete di fondo. Tema centrale è l'analisi della comunicazione dello scenario culturale nato con la rivoluzione digitale. Lucia Marcucci ha selezionato materiale proveniente dalla rivista californiana «Wired» - raccolta fin dagli anni novanta e definita su Wikipedia “la bibbia di internet”- per realizzare dei collages che vengono digitalizzati e stampati su tela di PVC o su lastre per light boxes.
 

L'ambito urbano appartiene invece al ciclo città larga realizzato manomettendo la pubblicità stradale più diffusa e pervasiva: gli stendardi in stoffa appesi ai pali dell'illuminazione pubblica. Segno caratteristico della periferia cittadina, questi messaggi pubblicitari sono portatori di immagini concepite secondo logiche popolari che mai si discostano dai più consolidati cliché. L'azione sovvertitrice del messaggio si pone come unica poetica attuabile per ristabilire il diritto alla fruizione dello spazio città.

Il ciclo più recente è poesia dislessica dove l'artista si confronta con l'uso delle lettere dell'alfabeto fuori dal contesto delle parole e quindi dei linguaggi, mettendo lo spettatore in uno stato di disorientamento percettivo che è simile a quello che proviamo non decifrando la scrittura di lingue sconosciute. La pittura usata per il fondo su cui incolla brani di alfabeti riconduce la fruizione ad un elemento di comunicazione primordiale.


In occasione della mostra è stato realizzato un catalogo con testi di Enrico Ghezzi e Francesco Galluzzi. Il volume esce per Carlo Cambi editore che già da alcuni anni presenta una collana dedicata alla poesia visiva e di Lucia Marcucci ha pubblicato Weil – Lettere, riduzione editoriale del libro d'artista presentato alla Biennale di Venezia del 2009.


Vedute della mostra

Opere esposte

Lucia Marcucci

Corruption, 2008
collage su cartone
36 x 52 cm

Lucia Marcucci

Files, 2008
collage su cartone
35 x 25 cm
 

Lucia Marcucci

ON OFF. La comunicazione è temporaneamente interrotta, 2010
acrilico su tela stampata
169 x 119 cm

Lucia Marcucci

Che fare?, 2009
acrilico su tela stampata
100 x 70 cm

 

Lucia Marcucci

Non è tutto oro, 2009
acrilico su tela stampata
165 x 118 cm

Lucia Marcucci

OX fire, 2009
acrilico su tela stampata
170 x 114 cm


 

Lucia Marcucci

Chiama, 2009
assemblaggio e acrilico su tela
80 x 60 cm

Lucia Marcucci

Poeta Mago, 2010
assemblaggio e acrilico su tela
90 x 60 cm