NEWS

Ebrei nel Novecento italiano
29 Marzo - 6 Ottobre 2024

Come raccontare un intero secolo in una sola mostra?

I curatori Mario Toscano e Vittorio Bo raccolgono la sfida e propongono un’esposizione che, in sette sezioni, offre una panoramica dettagliata del Novecento attraverso la storia, l’arte e la vita quotidiana degli ebrei italiani.

Un progetto che illustra il complesso percorso prima di acquisizione della cittadinanza, poi di perdita e infine di riacquisizione dei diritti, da parte di una minoranza che si è riconosciuta e integrata nella società italiana.

Si inizia a fine Ottocento dopo lo smantellamento dei ghetti e si conclude all’alba del nuovo millennio, raccogliendo gli interrogativi dell’ebraismo contemporaneo. Non manca una riflessione sulla Shoah: lo strappo drammatico delle Leggi Razziali del 1938, la persecuzione e la deportazione.

La mostra è arricchita da opere d’arte contemporanea; fotografie provenienti da archivi pubblici e privati; documenti storici e oggetti di famiglia. Tante le storie raccolte che vi faranno scoprire e riscoprire figure dell’Italia ebraica: dall’arte di Olga e Corinna Modigliani; alle tele di Corrado Cagli fino ad Antonietta Raphaël Mafai, Rudolf Levy ed Emanuele Luzzati. Il pubblico potrà immergersi inoltre nei contenuti raccolti nel tavolo multimediale a cui è stato affidato il compito di rendere accessibili approfondimenti, materiali originali e prime edizioni, che contribuiscono a completare il mosaico della storia culturale del XX secolo.

Frittelli arte contemporanea ha contribuito con il prestito dell'opera di Corrado Cagli, I fratelli Rosselli, 1937.

 

Ebrei nel Novecento italiano
a cura di Mario Toscano e Vittorio Bo

29 marzo – 6 ottobre 2024
Museo Nazionale dell'Ebraismo Italiano e della Shoah – MEIS
Via Piangipane 81, Ferrara
tel. +39 0532 1912039

martedì – domenica: 10.00 – 18.00
lunedì chiuso

Opere esposte

Corrado Cagli

I fratelli Rosselli, 1937
olio su carta
25 x 32,5 cm