>> mostre >> Umberto Buscioni quel che resta la pittura

UMBERTO BUSCIONI quel che resta è la pittura
a cura di Maurizio Calvesi
 
inaugurazione sabato 13 dicembre 2008  ore 18
 
13 dicembre 2008 - 28 febbraio 2009
 
 
Avrei avuto il tempo se questa mostra, in questione fosse caduta sulla -terra a fine anno 2009; il tempo di rimettere in fila gli eventi succeduti in tanti anni di luminosa carriera.
L'inverno sarebbe stato interlocutorio per immalinconirmi per cercare; in angoli riposti pensieri, utopie, banalità, strazi e allegrie che il cielo si è premunito di addossarmi.
Forse tutto sarebbe stato brumoso, confuso, un po' rarefatto troppo legato agli scrosci della pioggia, del vento del gelo che, troppo spesso, entra nel cuore.
Inverno stagione della transitorietà degli eventi che non riusciamo a sedimentare; fuggono via tra  folate di vento e "pioggia a catinelle" fuggono nel buio che li inghiotte.
Ma, infine, sarebbe scesa dal cielo la dolce primavera; l'aprile e il maggio delle fioriture che riescono a conciliare i misfatti della vita a indorarli a metterli in luce come si conviene.
Ed ecco l'estate così calda e immobile pronta a schiarire le nostre ombre, allora il nostro trascorso, diviene forma una forma illuminata, un suggello; collana di perle rimessa insieme così come si deve.
Ma questa è una mostra che cade sulla terra a giorni; le ore già si rincorrono precipitose non c'è tempo da perdere non si può frugare negli angoli riposti del cuore, negli stipiti, in soffitte asfittiche, in cassetti di cui non si ritrova la chiave non c'è tempo per riesumare amici scomparsi, quadri smarriti; bisogna sfoltire, sfoltire.
Ho arraffato quello che potevo quello a portata di mano: lettere ingiallite dagherrotipi dimenticati qualche libro si è aperto rigurgitando cartoline di luoghi ameni, esotici o di vecchie Pievi romaniche in rovina e immagini di amici chissà dove dileguati.
Le ore stanno per scadere- i rintocchi del tempo sono concitati; ho abbracciato quanto le braccia potevano contenere.
Tutto a precipitosa consegna.

 
 
  Frittelli Arte Contemporanea - Firenze, Via Val Di Marina 15 Tel 055.410153 - Fax 055.4377359
P.IVA 00970650321 | Cookie policy | Privacy policy
  Web project by Polimedia graphic Mauro Pispoli